Ha provato a rubare da "Obi", a Latina, ma è stato notato dal personale addetto alla sicurezza e poi arrestato dalla polizia. E' accaduto nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle ore 14. Agli agenti della Squadra Volante il responsabile della sicurezza ha riferito di aver subito notato un uomo che si aggirava con fare sospetto tra le corsie del settore rubinetteria, il quale voltandosi e guardando continuamente intorno, dopo essersi assicurato di essere solo, prendeva dallo scaffale una scatola contenete rubinetteria e dopo aver tolto mediante un coltellino la fascetta in plastica posta a sicurezza, ne prelevava il contenuto occultandolo all'interno di una tracolla, riposizionando poi la scatola vuota sullo scaffale. Il malfattore è stato seguito sino alle casse, dove ha pagato solamente una piccola cerniera, per poi dirigersi verso l'uscita dell'attività commerciale, superando le barriere antitaccheggio. A questo punto l'uomo è stato invitato a rientrare all'interno del negozio e a mostrare il contenuto della sua tracolla, al cui interno sono stati rinvenuto sia il rubinetto che i relativi accessori. I poliziotti hanno poi sottoposto l'uomo a perquisizione, rinvenendo un coltellino multiuso. L'uomo, un moldavo di 36 anni, è stato condotto presso gli Uffici della Questura. Si tratta di Miroslav Carasic, che ha numerosi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio. Espletate le formalità di rito, è stato tratto in arresto per furto aggravato e violazione della normativa sulle armi bianche, quindi condotto presso le locali camere di sicurezza in attesa del giudizio di convalida che si svolgerà nella mattinata di domani.