C'è grande attesa, a Sermoneta, per sapere qualche dettaglio in più rispetto al ritrovamento fra le sterpaglie delle ossa umane bruciate, recuperate nel corso della settimana dai carabinieri dopo la segnalazione di un passante. In particolare, potrebbero essere necessarie anche un paio di settimane per arrivare a conoscere qualche dettaglio sull'identità del cadavere, mentre potrebbe volerci un po' meno tempo per capire se quello scheletro risulti essere di un uomo o di una donna.
Stando a quanto appreso nella giornata di ieri, infatti, dopo la perizia che effettuerà il medico legale incaricato dal pm della Procura di Latina, Valerio De Luca, verranno prelevati dei campioni dalle ossa al fine di tentare di estrapolare il dna della persona morta.
Il materiale repertato vicino alle ossa, invece - ossia una radio, un cucchiaino e un carrello della spesa -, resterà a disposizione dei carabinieri della Stazione di Sermoneta e del Reparto territoriale di Aprilia. Infatti, qualcuno potrebbe voler visionare attentamente gli oggetti qualora ritenga che possano appartenere a una persona recentemente scomparsa.