È stato arrestato nella serata di ieri, un anziano accusato dei reati di violenza sessuale e lesioni aggravate nei confronti della tutrice del nipote disabile. I fatti sono avvenuti alle 22 circa, nella zona del lido di Latina, quando in Questura è arrivata la segnalazione di una violenta lite. Una volta giunti sul posto, gli agenti hanno avuto modo di scoprire che a chiedere aiuto è stata la stessa donna che ha dichiarato di aver subito una violenza sessuale. La donna raccontava  ai poliziotti di essere stata incaricata dai servizi sociali di Latina per seguire un ragazzo affetto da disturbi dell'attenzione e dall'apprendimento, oltre ad altre patologie di tipo metabolico. Al fine di ottimizzare il suo incarico, la donna aveva deciso di far convivere il ragazzo con lei.  Dopo circa un mese di convivenza, il nonno del giovane, vicino di casa della donna, sembrava aver iniziato ad assumere degli atteggiamenti molesti nei confronti della stessa, arrivando anche a palpeggiarla, nonostante la ferma opposizione della donna ed i ripetuti tentativi di sottrarsi, come la stessa ha dichiarato. Infatti, non si tratta del primo intervento delle forze dell'ordine, anche se nelle occasioni precedenti la donna non aveva mai denunciato il suo aggressore per paura di eventuali ritorsioni da parte dell'anziano, che era arrivato persino a picchiare il nipote disabile una volta accorso in difesa della sua tutrice. Ieri sera, la donna dopo essersi recata nei pressi dell'abitazione del nonno del ragazzo al fine di prelevare alcuni medicinali che gli erano stati prescritti per le patologie da cui è affetto, è stata nuovamente oggetto di violenza sessuale.
Infatti, l'anziano dopo averle consegnato le medicine, tentava con la forza di spingerla in casa per abusarne. In quel frangente correva in suo soccorso il ragazzo, il quale l'aiutava a divincolarsi in modo da consentirle di fuggire e lanciare l'allarme alla polizia.  Il settantenne, accompagnato presso gli Uffici della Questura, dopo le formalità di rito è stato tratto in arresto per i reati di violenza sessuale e lesioni aggravate ed associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione della competente Autorità giudiziaria.