Emergono i primi dettagli, ad Anzio, in merito alla rapina impropria messa a segno ai danni di un negozio di pasta all'uovo che si trova nelle vicinanze della Chiesa di San Bonaventura, ad Anzio Colonia. In particolare, ad agire - nel corso del pomeriggio - sono stati due malviventi: uno di loro è entrato all'interno del negozio e si è appropriato del registratore di cassa. Accortasi del movimento, la figlia del titolare - sola nel locale - ha provato a bloccarlo afferrandolo per la felpa e ne è nata una breve colluttazione. Poi, però, l'uomo è riuscito a raggiungere il complice che lo attendeva su uno scooter rosso bordeaux ancora acceso: insieme, sono fuggiti in direzione di via delle Calcare. 

Dopo pochi secondi dalla fine del "colpo", una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Anzio è passata in zona per un normale controllo del territorio: apprendendo dell'accaduto, i militari - coordinati dal tenente Raffaele Tufano - si sono messi all'inseguimento della coppia di malviventi che, purtroppo, per il momento hanno lasciato perdere le loro tracce.

Nel negozio, intanto, gli uomini dell'Arma anziate hanno avviato le indagini, apprendendo che il bottino portato via ammonterebbe a poco più di cento euro.

Poco fa, ad Anzio Colonia, è stata consumata una rapina. In particolare, stando alle prime indiscrezioni, un paio di malviventi avrebbero fatto irruzione all'interno di un negozio che produce e vende pasta all'uomo, nel cuore del quartiere, riuscendo a portare via l'incasso di giornata.

Subito dopo la fuga dei rapinatori è stato chiamato il 112, coi carabinieri della locale Compagnia - in queste ore coordinati dal tenente Raffaele Tufano - che hanno raggiunto la zona e avviato le indagini di rito.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

di: Francesco Marzoli