I carabinieri di Formia  hanno tratto in arresto per i reati di "violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno" e "violazione dell'obbligo di portare con se ed esibire ad ogni richiesta degli ufficiali ed agenti di pubblica sicurezza la carta di permanenza", A.M.. 61enne, A.L.. 59enne ed A.G.  63enne, tutti residenti a Formia e sottoposti alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. I soggetti in questione venivano notati colloquiare con un dipendente di un'azienda relativamente alla quale gli stessi avevano ricevuto, da parte del tribunale di Latina, la prescrizione del non avvicinamento avendo attuato ingerenze nell'attività della società, assoggettata a confisca di primo grado. Inoltre, il primo arrestato, risultava sprovvisto di documento di riconoscimento e della carta precettiva, mentre il secondo sprovvisto della sola carta precettiva. al termine delle formalità di rito i predetti venivano condotti presso i rispettivi domicili, come disposto dall'autorità giudiziaria