Halloween illegale. Le Fiamme Gialle di Roma hanno individuato e sottoposto a sequestro oggi  oltre 6.000 articoli, provenienti in massima parte da Paesi dell'area asiatica, ritenuti non sicuri e potenzialmente dannosi per la salute in quanto palesemente non conformi alle norme dettate dalla normativa comunitaria. L'operazione, sviluppata nell'area dei Castelli Romani nell'ambito del dispositivo di controllo economico del territorio dalle Fiamme Gialle del Gruppo Frascati e della Compagnia Velletri, ha permesso di individuare alcune attività commerciali, gestite da soggetti di nazionalità cinese, che avevano in vendita articoli dedicati alla festività anglosassone, quali travestimenti, trucchi, costumi, maschere e materiale vario di genere, anche elettrico, privi dei requisiti minimi di qualità e di sicurezza.

Particolarmente insidioso il mercato di tali prodotti soprattutto perché la maggior parte è destinata all'uso dei più piccoli, ma anche per l'alterazione delle regole della leale concorrenza in quanto la scarsa qualità degli articoli consente di praticare prezzi nettamente inferiori a discapito della sicurezza del consumatore.

A conclusione dell'attività, oltre al sequestro della merce, sono stati segnalati alle autorità amministrative competenti due soggetti di nazionalità cinese gestori delle attività commerciali sottoposte a controllo, per la vendita di prodotti non conformi alla specifica normativa sui giocattoli nonché al c.d. "Codice del Consumo".