E' Luca Palli, 48 anni, la persona uccisa oggi poco prima delle ore 20 in via Mazzini, all'incrocio con via Carroceto ad Aprilia. L'uomo è stato raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco, almeno 4 secondo il racconto dei testimoni. Uno di questi lo ha colpito alla testa e un altro all'addome. L'uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato d'urgenza alla clinica Città di Aprilia dove è deceduto poco dopo. I carabinieri di Aprilia hanno avviato le indagini, sul luogo dell'omicidio c'è il magistrato di turno Luigia Spinelli.  Palli aveva 48 anni e lavorava presso l'azienda speciale Aprilia Multiservizi come guardiano del cimitero comunale. 

L'uomo poco prima aveva preso un aperitivo con degli amici presso il bar Ro&Mi di via Carroceto.  Chi ha preso l'aperitivo con lui afferma che era lì perché poi avrebbe dovuto garantire la reperibilità notturna per la Asam.  Poi è uscito ma invece di salire in macchina ha imboccato la traversa, via Mazzini, che si trova quasi di fronte, al bar. Qui il o i killer lo hanno raggiunto. "Avevo appena lasciato Luca al bar ed ero entrato nell'alimentari accanto- ha  detto un testimone- Quando ho udito almeno tre esplosioni. Sono uscito non ho visto subito che la vittima era terra me ne sono accorto solo in un secondo momento". 

Omicidio ad Aprilia, in via Mazzini, incrocio con via Carroceto. La vittima è un uomo che è stato raggiunto da almeno 4 colpi di pistola, uno dei quali lo ha preso alla testa. Sul posto ci sono i carabinieri di Aprilia e il 118.  Sembra un vero e proprio regolamento di conti e questo potrebbe essere uno dei primi  segmenti di indagine sui quali si stanno concentrando i militari. L'uomo dopo i colpi è stato soccorso dai sanitari del 118. Trasportato al pronto soccorso della clinica Città di Aprilia, dove i medici hanno provato a salvarlo, ma è morto poco dopo. 

di: La Redazione