Devono scontare quattro anni di reclusione i due uomini di 40 e 39 anni entrambi residenti a Pomezia e già conosciuto dalle forze dell'ordine, arrestati, ieri sera, dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Pomezia.
Nell'agosto del 2005, dopo una serata passata in una discoteca di Ostia in compagnia di alcuni amici, nell'abitazione di Pomezia di uno dei due arrestati violentarono una giovane, all'epoca dei fatti 20enne, conosciuta quella sera stessa. Le immediate indagini condotte dagli stessi carabinieri di Pomezia permisero di identificare i responsabili che vennero denunciati alla Procura della Repubblica di Velletri.
Solo alcuni giorni fa, gli aguzzini sono stati condannati dalla Corte d'Appello di Roma a quattro anni di reclusione.
Il 39enne è stato rintracciato dai militari presso la sua abitazione, mentre il 40enne è stato rintracciato presso una comunità in provincia di Viterbo.
Gli arrestati sono stati rinchiusi all'interno delle case circondariali di Velletri e Viterbo.