È stata fissata la tanto attesa conferenza dei servizi in Regione che dovrà dare il via libera all'opera di risanamento del torrente Pontone, già esondato varie volte e cinque anni fa causando anche la morte di un'anziana donna. A metà dicembre una decina di enti ed amministrazioni si siederanno al tavolo tecnico in regione per esprimere il proprio parere su un'opera che vedrà impiegato un primo finanziamento regionale di 240mila euro. Solo in parte soddisfatti i residenti della zona Canzatora che tremano ogni volta che viene giù la pioggia per il rischio alluvione a cui sono soggetti. L'auspicio è che sia l'inizio di un intervento strutturale che possa risolvere definitivamente il pericolo del rio che nasce ad Itri e che attraversa le due città del Golfo, Formia e Gaeta.