Blitz all'alba del Nipaf nelle campagne agricole di Formia e Santi Cosma e Damiano contro il fenomeno del bracconaggio durante il quale sorprendevano in due distinte operazioni due campani G.M. classe 1976 e B.G. classe 1958 già gravati da precedenti specifici ovvero reati in danno dell'avifauna selvatica protetta mentre esercitavano l'uccellagione cattura con grosse reti di Cardellini e con l'ausilio di due richiami elettroacustici. Al momento dell'accertamento i due avevano catturato 111 Cardellini vivi che venivano sequestrati e contestualmente liberati. I due sono stati denunciati alla Procura di Cassino.