Il cantiere deve chiudere entro dieci giorni, coi lavori che dovranno essere eseguiti in modo perfetto, pena un intervento in danno da parte del municipio.

È questo, in estrema sintesi, il contenuto di un'ordinanza che, nella mattinata di ieri, ha firmato di suo pugno il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, il quale ha voluto intimare ad Acea Ato2 di concludere, entro dieci giorni a partire dalla data di notifica dell'atto, l'intervento di riparazione della condotta fognaria di largo Columella, con annesso ripristino del manto stradale a regola d'arte.

Dal Comune, sempre nella mattinata di ieri, hanno ricordato che il provvedimento di Fucci è arrivato a distanza di oltre un mese dall'apertura di uno scavo proprio nell'area di largo Columella, a seguito della rottura di una tubazione fognaria. Visto l'accaduto, Acea Ato2 aveva disposto un intervento che, a ieri, non poteva dirsi ancora concluso.

«La chiusura, anche parziale, della piazza - ha spiegato, nella nota, il primo cittadino di Pomezia - sta creando notevoli difficoltà alla cittadinanza e ai mezzi del trasporto pubblico. I problemi di sicurezza pubblica e i disagi igienico-sanitari che si sono venuti a creare devono finire: Acea Ato2 dovrà concludere i lavori di ripristino della rete fognaria entro dieci giorni, in modo da riaprire il transito in largo Columella. In caso di inottemperanza il Comune interverrà in danno».