Giornata intensa, quella di ieri, per i carabinieri di Aprilia che nell'ambito di controlli mirati per la prevenzione sul territorio hanno denunciato in stato di libertà tre persone. Una per il reato di "furto". Si tratta di  un 62enne che all'interno di una tabaccheria si è impossessato di un telefono cellulare di proprietà di una dipendente dello stesso esercizio;  per il reato di "sostituzione di persona e truffa" una 46enne residente a Pomezia,  poiché presso un bar di Aprilia, sostituendo la sua identità con quella di un'altra persona si faceva accreditare euro 500 sulla carta postepay di quest'ultima, simulando successivamente l'ammanco di denaro;  per il reato di "omessa custodia di armi" un 67enne residente a Roma, poiché a seguito di verifica amministrativa è risultato possessore di una carabina priva di matricola che lo stesso deteneva in un appartamento di Aprilia.