Il 23 gennaio 2018, a Sperlonga, i carabinieri della locale Stazione, traevano in arresto M.L., 50enne del posto, per avere opposto resistenza, con forza e ingiustificatamente, ai due militari operanti, ai quali procurava lesioni giudicate guaribili con prognosi di 4 giorni ciascuno. I carabinieri sono intervenuti per sedare le sue escandescenze durante una lite con la propria ex moglie, che negli ultimi mesi aveva presentato quattro denunce querele per atti persecutori nei suoi confronti, perché molestata in maniera ripetuta ed ossessiva, mediante ingiurie e minacce, costretta a vivere nel terrore e con timore per la propria incolumità fisica.