A distanza di oltre dodici ore dall'esplosione di un incendio che, nella notte appena trascorsa, ha mandato in fumo quintali di carta custoditi in un deposito al chilometro 33 di via Pontina vecchia, è intervenuto il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, per parlare della situazione.

«La situazione nel sito di produzione di carta e cartone '4Mcutting multiservice', è sotto controllo - ha dichiarato - Sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco e i carabinieri. L'incendio è stato spento e sul posto sono giunti i tecnici della Asl per un sopralluogo. Sia loro che i vigili del fuoco e i tecnici Asl hanno escluso la presenza di eternit nel sito. La struttura è nuova, non ha subito danni gravi e l'incendio è stato domato completamente. Al momento non sono necessari provvedimenti d'urgenza legati a possibile inquinamento. E' in corso la messa in sicurezza dell'area. Voglio ringraziare i vigili del fuoco, le forze dell'ordine e la polizia pocale intervenuti prontamente sul luogo e rassicurare la popolazione: non si tratta di un'altra Eco X».

La riflessione del sindaco, però, va oltre: «Attendiamo le indagini che appureranno le cause del rogo - ha concluso Fucci -. Nel frattempo richiederò al Prefetto la convocazione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica mettendo al centro gli incendi, i furti, gli atti vandalici e la microcriminalità nella nostra città».

È divampato poco fa (2 febbraio 2018), alla periferia di Pomezia, un vasto incendio che sta mandando in fumo un vero e proprio mare di carta. In particolare, per cause che dovranno essere accertate, un grosso capannone che si trova in via Pontina Vecchia, a poca distanza dal sito Eco-X, ha preso fuoco e un enorme mole di fumo ha invaso la zona.

Sul posto, immediatamente, sono arrivati i vigili del fuoco del Distaccamento di Pomezia, seguiti da altri colleghi della zona, oltre a un modulo che cura le rilevazioni dell'inquinamento dell'aria.

Chiaramente sono presenti anche i carabinieri della locale Compagnia.

di: Francesco Marzoli