Dopo l'escalation del periodo natalizio, andata comunque a travolgere buona parte del Sud pontino, portando nelle strade le tanto discusse ronde cittadine, a Fondi da qualche settimana i soliti ignoti avevano tirato i remi in barca. Una stasi a quanto pare interrotta da qualche giorno a questa parte. L'ultimo colpo in ordine di tempo denunciato alle forze dell'ordine di stanza nella Piana è stato messo a segno nel weekend in periferia, all'interno di un villino di via Capocroce. In pieno pomeriggio, in un orario compreso tra le 18 e le 20, con i ladri che si sono poi dileguati indisturbati con un bottino di preziosi ed orologi per un valore al momento imprecisato, in corso di quantificazione.
Approfittando della momentanea assenza dei padroni, secondo le ricostruzioni i malviventi si sono introdotti in casa forzando con facilità una finestra situata al pianterreno, salendo al primo piano. Di seguito, largo a un'indisturbata razzia che ha lasciato gli ambienti visitati a soqquadro. Quasi come fosse una staffetta, andati via i ladri ecco tornare, ad appena un paio d'ore dall'uscita per delle commissioni, le ancora inconsapevoli vittime, rientrate per le 20. Giusto il tempo di rendersi conto dell'accaduto, e sono stati quindi allertati gli agenti del Commissariato locale, sopraggiunti in via Capocroce entro non molto, senza però poter far altro che constatare il furto. Mentre si attende la conta finale del maltolto e la formalizzazione della denuncia, dagli uffici di polizia di largo Evangelista indagano a 360 gradi, pur nel massimo riserbo di rito. Investigazioni all'apparenza in salita, ad ogni modo: chi ha agito, da quanto trapela, non avrebbe lasciato dietro di sé particolari elementi utili agli accertamenti posti in essere dalle divise.