In data 02 marzo 2018, i militari della locale stazione carabinieri, a seguito di una denuncia sporta da una 30enne del luogo, deferivano in stato di liberta' per il reato di "maltrattamenti in famiglia", un 34enne, marito convivente della denunciante, ritenuto responsabile, in più occasioni, di averla malmenata e minacciata. la vittima è stata affidata ai servizi sociali di quel centro, che la trasferivano in località protetta unitamente ai propri tre figli.