Muore poche ore dopo essere stato dimesso da una struttura sanitaria e i familiari si rivolgono all'autorità giudiziaria affinchè siano verificate eventuali responsabilità. Il tragico episodio riguarda un pensionato 74enne di Scauri, morto sabato sera nella sua abitazione situata in una traversa di via Appia. Un decesso inatteso che ha lasciato nel dolore i suoi familiari, i quali, non convinti da come si era sviluppata la vicenda, hanno deciso di presentare una dettagliata denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Scauri, alla presenza del loro avvocato. Tutto ha avuto inizio nel febbraio scorso quando all'uomo fu diagnosticato un problema all'apparato uro-genitale, che necessitava di un intervento chirurgico. Così l'uomo verso la fine del mese scorso fu sottoposto ad un intervento chirurgico in una struttura sanitaria fuori della provincia di Latina. Qui tutto sembrava essere andato per il verso giusto, tanto che il pensionato, fatta eccezione per qualche problema derivato dall'intervento, è stato dimesso nel pomeriggio di sabato scorso. Una decisione che, probabilmente, i medici che lo curavano, ritenevano giusta.

Così nel pomeriggio di sabato scorso il 74enne è tornato nella sua abitazione di Scauri, dove avrebbe dovuto trascorrere la sua convalescenza. Ma dopo qualche ora l'uomo ha accusato un malore e, nonostante i soccorsi, intorno alle diciannove è morto. Un decesso incomprensibile che ha lasciato nel dolore i familiari, i quali nella stessa serata, si sono recati nella caserma di Scauri per presentare una denuncia, che punta ad aprire un'inchiesta sulle cause di una morte che presenta ancora più di qualche dubbio. I militari hanno informato il magistrato di turno del Tribunale di Cassino, che ha disposto una perizia autoptica sulla salma, che è stata trasferita presso l'obitorio dell'ospedale Sant'Orsola di Cassino. Ora il magistrato della Procura della città martire dovrà nominare il perito che effettuerà l'esame necroscopico, attraverso il quale si potranno accertare le cause della morte. Nel contempo è stata disposta l'acquisizione delle cartelle cliniche del paziente, che già nelle ore seguenti alla denuncia sono state prelevate dalla clinica dove era stata effettuata l'operazione e messe a disposizione dell'autorità giudiziaria. La morte del pensionato ha destato profonda commozione tra coloro che lo avevano conosciuto, soprattutto per il fatto che il decesso è avvenuto a pochi giorni di distanza da un intervento chirurgico e a poche ore dalle dimissioni da una struttura sanitaria.