Un preoccupante episodio si è verificato nella giornata di oggi - 15 marzo 2018 - sul litorale di Anzio. Alcuni grossi blocchi di falesia si sono staccati dalla parete rocciosa presente nel perimetro del Parco Archeologico della Villa Imperiale di Nerone, portando con sé alcune parti del maestoso complesso d'epoca romana.

Si tratta di un fenomeno di dissesto idrogeologico molto preoccupante: infatti, l'area in questione è fra le più prestigiose del litorale romano e - forse - d'Italia, in termini di testimonianza storica dell'epoca di Roma imperiale.

Chiaramente, sono stati disposti tutti gli accertamenti del caso, sia in spiaggia che nell'area superiore del Parco archeologico. Fortunatamente, essendo l'area recintata, il crollo non ha messo in pericolo alcuna persona.

Un episodio analogo, due giorni fa, si era registrato a Nettuno, in zona Marinaretti: qui, un blocco di falesia si era staccato a ridosso del mare, travolgendo un deposito di attrezzature balneari.