Gli Agenti del Commissariato di Terracina intervenivano congiuntamente agli Agenti del locale Comando di Polizia locale, su richiesta e alla presenza di personale del Comune di Terracina, presso un alloggio di E.R.P. (edilizia residenziale pubblica) risultato occupato e con opere di rifacimento in atto. Sul posto si constatava che L.C. 27enne pregiudicato e noto alle forze dell'Ordine aveva occupato l'immobile e stava effettuando opere di ristrutturazione edilizia non autorizzate.

Durante le fasi di riacquisizione dell'edificio, con contestuale messa in sicurezza dello stesso, gli operanti notavano l'assenza del misuratore dei consumi di energia elettrica pur avendo constatato la presenza di erogazione della fornitura. Ulteriori ed approfonditi accertamenti venivano effettuati con l'intervento di personale di ENEL Distribuzione che sul posto rilevava un allaccio abusivo alla rete pubblica con modalità prive di alcuna cautela per la sicurezza pubblica ed in particolare delle vicine abitazioni.

Ulteriori accertamenti venivano effettuati per quanto concerne la fornitura del servizio idrico, in relazione al quale la Società Acqua Latina, che con proprio personale veniva fatta giungere sul posto, rilevava che il contatore di quella fornitura figurava disdettato ma poi abusivamente riattivato. Al termine delle operazioni l'immobile veniva riacquisito al patrimonio comunale. Circa il soggetto occupante, questi dovrà rispondere dei reati contestatigli, specificatamente: invasione di edifici, deturpamento di cose altrui, danneggiamento, furto aggravato di energia elettrica e di fornitura idrica. Contestualmente nei confronti dello stesso si procedeva al sequestro di tutta l'attrezzatura ed i materiali edili.