Sono davvero serrate, a Pomezia, le indagini dei carabinieri della locale Compagnia, volte a rintracciare il rapinatore che, nella prima serata di sabato, ha derubato la farmacia di via Ovidio, fuggendo con un bottino che è stato quantificato in circa mille euro.

I militari dell'Arma sono infatti alla ricerca dell'uomo di età presumibilmente compresa fra i 40 e i 50 anni, che, col volto parzialmente travisato, si è presentato armato di un coltello e ha minacciato l'unica farmacista presente in quel momento nel locale, chiedendo la consegna del denaro contante.

La donna, chiaramente, non ha opposto alcuna resistenza e ha assecondato il rapinatore, mettendo nelle sue mani l'incasso della giornata.

Ottenuti i mille euro, l'uomo - che pare fosse arrivato a piedi - ha lasciato la farmacia ed è fuggito via correndo verso una destinazione al momento ignota, forse sfruttando un mezzo parcheggiato in qualche strada limitrofa a via Ovidio.

Le indagini dei carabinieri pometini - in questi giorni coordinati dal tenente Martina Botti - sono dunque iniziate poco dopo la rapina, vista la chiamata della farmacista: da lei hanno ascoltato la descrizione dell'accaduto e del malvivente, potendo poi avvalersi delle immagini dell'impianto di videosorveglianza del locale.

L'obiettivo dei militari, dunque, è quello di individuare l'uomo che ha messo a segno il colpo, magari riuscendo anche a recuperare il bottino. Per questo motivo, le investigazioni procedono senza sosta.