Degli oltre 5mila fascicoli iscritti nella sezione gip-gup del Tribunale di Latina quasi il 5% dei reati riguarda il reato di stalking.  Nel 2017 sono stati 204 i fascicoli pervenuti, mentre sono stati 173 quelli definiti di cui fanno parte anche 83 archiviazioni.
Quello che colpisce in particolare però è il numero dei decreti che dispongono il giudizio: 43 in dodici mesi, la media di uno ogni tre giorni e mezzo, sabati, domeniche e festivi compresi, a fronte invece di 23 richieste di giudizio immediato disposte dalla Procura quando c'è l'evidenza della prova e di 5 condanne.  Ma c'è di più per quanto riguarda i numeri del 2017. Sono in aumento anche i provvedimenti cautelari che riguardano le misure restrittive richieste dalla Procura e firmate dai gip del Tribunale di Latina relative alla limitazione della libertà personale: dalla detenzione in carcere agli arresti domiciliari, al divieto di avvicinamento ad altri provvedimenti. In tutto sono stati ben 33 le ordinanze emesse. I numeri non riguardano tutta la provincia di Latina, nove comuni infatti  Itri, Formia, Gaeta, Castelforte, Spigno Saturnia, Santi Cosma e Damiano, Ponza, Ventotene, Minturno ricadono sotto la competenza territoriale, dal punto di vista giudiziario, di Cassino.