È finito decisamente male, ad Ardea, un tentativo di furto messo a segno da persone al momento ignote all'interno del supermercato "Iperbon" di viale Marino.

Infatti, intorno alle 23.20 di mercoledì, la "spaccata" provata dai malviventi con un'automobile è stata seguita dall'incendio del veicolo, che si è poi propagato a gran parte del negozio, causando danni ingenti sia in termini di struttura che di prodotti presenti. Stando alle prime indiscrezioni sull'accaduto, gli occupanti di una Peugeot - poi risultata rubata a Roma - hanno raggiunto il parcheggio dell'Iperbon e sono piombati a tutta velocità contro la serranda e la vetrata d'ingresso del supermercato. Una volta all'interno, però, qualcosa è andato storto e l'auto ha iniziato a bruciare: di conseguenza, i malviventi sono fuggiti via abbandonando il mezzo nel locale, con le fiamme che si sono subito propagate. A quel punto, è scattato l'allarme e i vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma - con due squadre della zona, due autobotti, il carro autoprotettori e il capo turno provinciale - sono intervenuti sul litorale ardeatino e hanno iniziato a spegnere le fiamme, evitando che si propagassero verso la zona delle derrate alimentari. Chiaramente, sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Anzio che, agli ordini del capitano Lorenzo Buschittari - hanno avviato le indagini, capendo fin da subito che l'incendio era nato da un tentativo di furto finito male. In queste ore, i militari sono alla ricerca di indizi che possano ricondurre agli autori del gesto, confidando anche nelle immagini riprese dal circuito interno di videosorveglianza, che potrebbe però esser stato danneggiato dal rogo.

Fortunatamente, nessuna persona è rimasta ferita o intossicata, anche se il supermercato è inagibile.