Un arresto della Polizia di Stato all'Ospedale Santa Maria Goretti, di Latina. In manette perché colto in flagranza di reato il pluripregiudicato tossicodipendente, nullafacente, A.B. di anni 51 residente a Latina, resosi responsabile di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Questa mattina due addetti alla vigilanza interna dell'Ospedale notavano l'uomo, già noto, aggirarsi nei reparti con fare sospetto, chiedendo soldi ai pazienti ed alle persone presenti, pertanto cercavano di avvicinarlo ma quello reagiva violentemente colpendoli e riuscendo ad allontanarsi. L'immediato intervento degli Agenti di Polizia in servizio al Posto Fisso, già allertati dalla vigilanza, consentiva di bloccarlo ed accompagnarlo nell'ufficio ubicato all'interno del nosocomio dove il pregiudicato, all'improvviso, rovesciava un armadio ed aggrediva i poliziotti colpendoli con calci e pugni, riuscendo anche ad afferrare un paio di forbici, con cui tentava di colpire gli Agenti di Polizia, per fortuna senza riuscirci . Successivamente dopo una violenta colluttazione veniva immobilizzato e reso inoffensivo e tratto in arresto. L'uomo, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima che sarà celebrato, nella mattinata di domani, al Tribunale di Latina come disposto dal P.M. di turno.
Gli Agenti di Polizia e gli addetti alla vigilanza interna sono stati refertati per le ferite riportate e giudicati guaribili con prognosi dai 6 ai 10 giorni