Picchiato a sangue in pieno giorno all'interno della sua attività commerciale. Vittima di un brutale pestaggio, consumato nel pomeriggio di ieri nei pressi di Borgo Piave, il gestore di una rivendita di automobili finito in ospedale con diverse ferite, soprattutto al volto e alla testa.
L'episodio si è registrato in circostanze ancora in fase di ricostruzione da parte dei carabinieri della Compagnia di Latina intervenuti con i soccorritori del 118. Stando ai primi elementi raccolti sembra che la vittima, G.L. di 56 anni, conoscesse bene il suo aggressore e i due avrebbero discusso animatamente prima che la situazione finisse per degenerare. L'imprenditore è stato picchiato a suon di pugni e calci, ma a terra i militari hanno trovato alcuni suppellettili dell'ufficio in frantumi, danneggiati nel parapiglia o utilizzati come arma impropria. Sta di fatto che l'imprenditore ha rimediato un trauma cranico e diverse contusioni, compresa una ferita a un sopracciglio che hanno richiesto per lui il trasferimento d'urgenza in ambulanza presso il pronto soccorso dell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina.