Importante operazione per la sicurezza alimentare messa a segno questa mattina in un'operazione congiunta di Guardia costiera, Guardia di finanza e veterinari della Asl. Scoperto pesce non tracciato in un noto esercizio commerciale di Terracina. Sequestrati 200 chilogrammi di prodotto ittico, con conseguente sanzione per circa 3.500 euro. Il blitz è avvenuto alle prime ore del mattino, e ha interessato i controlli sulla filiera della pesca. Il prodotto ittico, di vario genere, era sprovvisto delle informazioni obbligatorie in materia di tracciabilità. Scattate sanzioni anche per una errata manipolazione del pesce, fuori dalle procedure previste dalla normativa igienico-sanitaria.