Stampanti, pc, banconote false e altra documentazione è stata trovata dagli agenti del commissariato della Polizia di Stato di Formia in un garage situato in contrada Sauzo a Minturno, di proprietà di un operaio trentunenne del luogo che è stato arrestato l'altra sera. Dopo una serie di controlli ed accertamenti di carattere informativo ed ambientale, i poliziotti hanno fatto irruzione nel locale dell'uomo rinvenendo una vera e propria stamperia clandestina. Gli agenti hanno trovato di fronte a loro una quarantina di banconote false da venti euro, di discreta qualità. Accanto c'erano vari documenti tra cui contratti per finanziamenti, carte di credito prepagate e posta di vario tipo. La stamperia, oltre a materiale informatico necessario per effettuare e completare la contraffazione, ospitava apparecchiature informatiche tra cui stampanti di tipo Ink Jet e Laser professionali, stampanti fotografiche ad alta risoluzione, personal computer portatili, apparecchiature utilizzate per l'attività di falsificazione.