La sicurezza nelle piccole e nelle grandi operazioni di polizia giudiziaria. <Non facciamo i carabinieri, ma siamo carabinieri>, ha voluto ricordare il comandante provinciale Gabriele Vitagliano in occasione della celebrazione del 204anniversario della fondazione dell'Arma. L'evento a cui hanno partecipato le autorità civili e militari della provincia, si è svolto per la prima volta nell'arena del circolo cittadino di Latina. La cerimonia è stata molto snella e l'alto ufficiale ha voluto ricordare i 3mila reati che sono stati scoperti. <Sono stati ottenuti importanti risultati investigativi, compiendo quattro grandi operazioni antidroga ("miriade" ad Aprilia, "giove" a Terracina, "Appio Claudio" a Fondi, "Amsèsia" tra Fondi, Latina e Roma), sequestrando beni per oltre 30 milioni di euro, e assicurando alla giustizia gli autori degli efferati omicidi di Gloria Pompili, Luca Palli e Armando Martufi. Inoltre l'alto ufficiale ha salutato il pubblico ricordando il nobile gesto compiuto da un ragazzo di Latina che aveva trovato per strada 13mila euro e li ha restituiti, portandoli proprio nella sede del Comando Provinciale dei carabinieri. E' stato ricordato anche l'evento avvenuto a Cisterna il 28 febbraio scorso. <Ci ha coinvolto e il nostro pensiero è ad una madre e agli angeli che sono volati - ha detto Vitagliano - così come al capitano dell'Aeronautica Gabriele Orlandi morto all'Air Show e al nostro collega Pierluigi Rinaldi scomparso di recente>. Vitagliano infine ha ricordato anche l'impegno dei carabinieri anche quando non sono in divisa, come nel caso di otto episodi avvenuti in provincia dove un militare fuori servizio è intervenuto. Ecco l'elenco dei premiati Alla stazione di Cisterna e ai carabinieri Antonello Dolo e Domenico Rominto. Encomi semplici concessi dal comandante della Legione Lazio: alla tenenza di Fondi e a Raffaele Buoncompagno Sirio Perrone, Vincenzo Somaschini, Mario Andreozzi, alla stazione dei carabinieri di San Felice Circeo Fiorenza Vincenzo Gerardo, alla stazione di Maenza e a Gianluca Rossi e alla stazione di Santi Cosma e Damiano: Nicola Kristoffer.