E' stato assolto. Alla fine le prove che sono state raccolte dalla pubblica accusa erano contraddittorie. E' uscito definitivamente di scena un uomo di 64 anni, trascinato in giudizio alla fine di ottobre del 2015 da una donna di 46 anni che svolgeva le pulizie nell'abitazione del'indagato alla periferia del capoluogo pontino. La donna lo aveva denunciato per una presunta storia di violenza sessuale e così ieri si è definitivamente svolto il processo davanti al giudice per l'udienza preliminare Pierpaolo Bortone che ha assolto l'uomo, difeso dall'avvocato Marcello Montalto e dal collega Stefano Schiavone. Tra novanta giorni si conosceranno le motivazioni del dispositivo dopo che ieri mattina in aula anche il pm Simona Gentile aveva accolto la richiesta della difesa.