Una trentunenne è rimasta ferita ieri a Ponza, in seguito ad una caduta e, dopo uno spettacolare e difficoltoso intervento, è stata trasferita all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina. La donna è stata soccorsa dal personale della Guardia Costiera, allertato dopo che la turista era caduta in un sentiero di collegamento con la scogliera denominata "Parata Scotti". In seguito alle conseguenze riportate agli arti la donna non era più in grado di risalire il sentiero. Sul posto interveniva personale del 118, che si imbarcava sulla motovedetta GC L21. Le operazioni di soccorso sono state molto difficili, in quanto accostarsi alla battigia per procedere al trasferimento della malcapitata a bordo del mezzo della guardia costiera risultava tuttavia impossibile a causa della presenza di fondale rocciose, caratterizzato dalla presenza di numerosissimi scogli affioranti. Due militari presenti sul GC L21 si gettavano quindi in mare con al seguito la barella spinale e, una volta raggiunta la ragazza, comunicavano la necessità di ulteriore personale per poter procedere all'imbarco della stessa. L'Ufficio Circondariale Marittimo di Ponza, pertanto, disponeva anche l'intervento dell'altra imbarcazione GC A80 con altri sei militari a bordo, due dei quali una volta giunti in prossimità della zona, raggiungevano anch'essi a nuoto la scogliera.Gli uomini della Guardia Costiera procedevano quindi a fissare alla barella spinale alcuni salvagente per garantirne il galleggiamento e, dopo avervi assicurato la ragazza, procedevano finalmente con non poche difficoltà, al trasferimento dell'infortunata sulla GC L21 dove la attendeva il personale medico. Subito condotta e sbarcata presso il porto di Ponza, veniva trasferita presso il poliambulatorio e poi elitrasportata presso l'ospedale Santa Maria Goretti di Latina per ulteriori accertamenti.