Nelle scorse ore, la Procura della Repubblica di Roma ha aperto un fascicolo d'inchiesta per omicidio stradale dopo la morte di Giulia Puleio - 25enne originaria di Pomezia - e dello chef 29enne Alessandro Narducci, rimasti vittime di un incidente stradale registrato l'altra notte sul Lungotevere della Vittoria.

In particolare, i magistrati di piazzale Clodio vogliono fare chiarezza su cosa è accaduto nel momento in cui lo scooter su cui viaggiavano i due giovani - di ritorno dal "Vinoforum" in programma al Foro Italico e diretti verso le loro case - ha impattato contro la Mercedes guidata da F.F., un uomo che, subito dopo l'impatto, si è fermato e ha chiamato i soccorsi in lacrime, prima di essere portato in ospedale e ricoverato al "Gemelli" per le ferite riportate.

Nelle scorse ore, la Procura della Repubblica di Roma ha aperto un fascicolo d'inchiesta per omicidio stradale dopo la morte di Giulia Puleio - 25enne originaria di Pomezia - e dello chef 29enne Alessandro Narducci, rimasti vittime di un incidente stradale registrato l'altra notte sul Lungotevere della Vittoria.

In particolare, i magistrati di piazzale Clodio vogliono fare chiarezza su cosa è accaduto nel momento in cui lo scooter su cui viaggiavano i due giovani - di ritorno dal "Vinoforum" in programma al Foro Italico e diretti verso le loro case - ha impattato contro la Mercedes guidata da F.F., un uomo che, subito dopo l'impatto, si è fermato e ha chiamato i soccorsi in lacrime, prima di essere portato in ospedale e ricoverato al "Gemelli" per le ferite riportate.

di: Francesco Marzoli

Un terribile incidente stradale che si è verificato attorno alle due di notte di ieri, a Roma, ha stroncato due giovani vite legate ai territori di Pomezia e di Latina.

In particolare, dopo essere stati sbalzati a terra dallo scooter su cui viaggiavano a causa del tremendo impatto con un'auto, hanno perso la vita la 25enne Giulia Puleio, originaria di Pomezia, e il noto chef 29enne Alessandro Narducci, figlio del direttore amministrativo del Conservatorio "Respighi" di Latina.

La dinamica, al vaglio della polizia locale di Roma Capitale, è in corso di ricostruzione, con la Procura della Repubblica che ha già aperto un fascicolo d'inchiesta.

di: La Redazione