Permesso di costruire illegittimo, concesso per l'ampliamento di un fabbricato originariamente destinato ad attività agrituristiche, ma in realtà destinato esclusivamente a fini commerciali. Cinque le denunce scattate nei confronti di altrettante persone, accusate a vario titolo di abuso d'ufficio e lottizzazione abusiva per illegittimità del permesso a costruire. I militari del nucleo investigativo del Gruppo Carabinieri Forestale di Latina, nell'ambito delle attività afferenti la regolarità in materia edilizia di alcuni complessi turistico - ricettivi ubicati in aree agricole, hanno deferito, in stato di libertà, n. 5 persone, ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di "di abuso d'ufficio e lottizzazione abusiva per illegittimità del permesso di costruire", in concorso.

Nello specifico, nel comune di Fondi, località Salto di Fondi, su di un complesso turistico/ricettivo è stato autorizzato ed è in corso di realizzazione, attraverso la concessione di un permesso a costruire illegittimo, l'ampliamento di un fabbricato destinato ad attività esclusivamente commerciale e, non come invece previsto dall'originario "Piano urbanistico attuativo", a zona di connessione attività agrituristiche di mq. 23047, venendo, pertanto, autorizzata una lottizzazione per scopi commerciali, in zona agricola.