Falciato da una macchina mentre attraversava la strada Lungomare, un sedicenne del capoluogo è finito domenica sera in ospedale, mentre l'automobilista che lo ha investito è riuscito a dileguarsi alla stessa velocità con cui era piombato sulle strisce pedonali all'altezza del camping "Stella Mare". I carabinieri della Compagnia di Latina danno la caccia al pirata della strada che ha provocato uno spaventoso incidente al lido senza fermarsi per prestare soccorso alla giovanissima vittima, sottraendosi oltretutto alle proprie responsabilità.


«Prima di attraversare ha guardato bene sia a destra che a sinistra - ci hanno raccontato domenica sera alcuni coetanei dell'adolescente investito, descrivendo la scena dell'incidente - e la macchina che poi l'ha preso era lontana quando lui ha iniziato ad attraversare, ma correva troppo e l'ha preso in pieno».
Stando agli accertamenti dei carabinieri, intervenuti con una pattuglia del Comando stazione di Borgo Sabotino mentre le "gazzelle" del Nucleo operativo radiomobile del sottotenente Antonio Calabresi davano la caccia al fuggitivo, la vettura proveniva da Capoportiere e viaggiava in direzione di Foce Verde, ma non è escluso che abbia imboccato una delle numerose traverse del lungomare per sparire in fretta dalla circolazione.