Termina con il rinvio a giudizio di tutti gli indagati, l'indagine sulle proroghe degli appalti per quel che riguarda la cura del verde al comune di Anzio.

A processo andranno otto persone fra politici, funzionario comunale, imprenditori ed esponenti delle cooperative coinvolte.

Prima udienza fissata per il 30 ottobre prossimo. Per tutti l'accusa è abuso d'ufficio in concorso continuato. Secondo i Finanzieri, l'appalto della manutenzione dei giardini di Anzio in regime di proroga dal 2009 al 2014 avrebbe portato nelle casse delle coop 945mila euro.