Una storia di inimmaginabile crudeltà, quella vissuta da una giovane donna di Nettuno, che per tre anni ha passato veri e propri incubi per colpa del suo fidanzato, un 24enne originario della Calabria, ma da anni residente sul litorale. Una storia di violenze ripetute che, si spera, adesso sia finita. L'uomo, classe 1994, è stato arrestato dai carabinieri su disposizione del gip di Velletri Emiliano Picca, per aver segregato in casa, vessato, umiliato, minacciato di morte la compagna e i suoi familiari, e violentato la donna per tre lunghi anni.