E' un apriliano di circa 50 anni l'operaio gravemente ferito ieri mattina mentre stava lavorando in un cantiere tra via Portogallo e via Toscanini. A quanto è dato sapere, l'uomo sarebbe precipitato da un'altezza di oltre dieci metri. Immediato l'allarme e la richiesta di intervento al 118 che ha inviato sul posto un'ambulanza. Il personale di Croce Amica ha subito capito che le condizioni dell'operaio, che aveva evidenti fratture al bacino e alle costole, erano piuttosto gravi data una crescente difficoltà respiratoria e, forse, proprio temendo il collasso polmonare dovuto magari ad una perforazione dello stesso, hanno ritenuto necessario un trasferimento d'urgenza all'ospedale di Latina o al San Camillo di Roma. Oltre a Carabinieri e Polizia locale, in via Portogallo sono stati fatti intervenire anche gli uomini del Servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro - Spresal, della Asl pontina, che stanno effettuando gli accertamenti sulla dinamica dell'incidente 

.