All'esito delle indagini condotte sul decesso occorso questa mattina in Aprilia, sono stati denunciati in stato di libertà, per omicidio preterintenzionale in concorso, due Italiani del luogo, incensurati, quarantenni. Gli indizi a loro carico sono emersi dapprima dalla visione di telecamere di videosorveglianza, quindi da testimonianze di persone presenti, impossibilitate a negare davanti all'evidenza. Uno degli indagati era rimasto sul luogo del fatto, l'altro, resosi irreperibile e saputo che veniva cercato, si è infine costituito.
La vittima è stata identificata in un Marocchino di 43 anni con precedenti di polizia. Aveva con sé uno zaino con arnesi da scasso.