Alle 21.30 circa di ieri, ad Anzio, in seguito a una segnalazione di lite in famiglia giunta al 113, gli agenti del locale commissariato si sono recati in via Tripoli.

Sul posto erano presenti madre e figlio: vittima e aggressore. La donna presentava una contusione sul capo e l'appartamento era completamente a soqquadro. Dopo aver ascoltato quanto accaduto, i poliziotti si sono avvicinati al ragazzo, identificato per C.L., italiano di 20 anni, ma questi all'improvviso si è scagliato contro un agente mordendolo a un braccio.

Quando gli altri poliziotti hanno cercato di bloccarlo il giovane ha iniziato a dare calci e pugni anche a loro. Messo in sicurezza con non poca difficoltà è stato accompagnato negli uffici di polizia dove è stato arrestato per lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale nonché denunciato per maltrattamenti in famiglia.