L'intera area della ex Eco-X di Pomezia - distrutta da un incendio il 5 maggio 2017 - è stata dissequestrata.

Lo ha reso noto nel pomeriggio di oggi (14 settembre 2018) il Comune di Pomezia, rendendo nota la decisione temporanea della Procura della Repubblica di Velletri, al fine di consentire i lavori di messa in sicurezza del sito, che partiranno lunedì 17 settembre 2018 e saranno eseguiti da una ditta cui l'intera area verrà consegnata nelle prossime ore.

"Come da specifiche indicazioni degli organi tecnici intervenuti nella Conferenza di Servizi di novembre 2017 indetta dal Comune di Pomezia - si legge nella nota dell'ente -, i lavori di messa in sicurezza consisteranno nell'incapsulamento dei materiali e nella copertura dei cumuli di rifiuti onde evitare il dilavamento degli stessi e la dispersione delle acque di dilavamento nel corpo idrico superficiale".

 Gli interventi, che dureranno circa sessanta giorni lavorativi, sono stati così commentati dal sindaco di Pomezia, Adriano Zuccalà: «L'intervento prevede una prima fase di ricognizione dello stato dei luoghi al fine di definire gli impianti di cantiere più idonei e di predisporre, con carattere di urgenza, un piano di lavoro da presentare alla Asl competente. I lavori, del valore di circa 185mila euro, sono finanziati con fondi comunali da recuperare in danno alla ditta, ma l'amministrazione continua a lavorare affinché si riescano a reperire in fretta fondi regionali o statali per la completa bonifica dell'area».