Maltrattamenti continui, anche davanti ai figli minorenni, e la violazione di un primo divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna.

Sono queste le motivazioni che, stando alle denunce presentate da una signora di Artena, hanno portato i carabinieri della locale Stazione - afferenti alla Compagnia di Colleferro - a bloccare il 48enne, che è ora a disposizione dell'autorità giudiziaria di Velletri.

Stando a quanto riportato nelle denunce della donna, l'uomo avrebbe sottoposto la moglie a continui maltrattamenti sia fisici che psicologici, non esitando a farlo anche in presenza dei figli.

«La denuncia della donna - si legge in una nota dell'Arma - e i numerosi interventi effettuati dai militari effettuati nell'abitazione dei coniugi, ha fatto scattare prima la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Noncurante di tale obbligo, l'ex convivente ha violato le prescrizioni dell'autorità giudiziaria e i carabinieri di Artena, coordinati dalla Procura della Repubblica di Velletri, hanno subito richiesto l'aggravamento della misura con quella della custodia in carcere. Rintracciato e arrestato, per il marito violento si sono aperte le porte del carcere di Velletri».