Dopo che il collegio penale del Tribunale di Latina ha respinto il ricorso presentato dai legali di Pasquale Maietta che avevano chiesto gli arresti domiciliari, il collegio difensivo dell'ex parlamentare pontino ha impugnato il diniego firmato dal presidente del collegio del processo Arpalo e ha presentato il ricorso avverso al provvedimento che lo lascia in carcere. La data del ricorso non è stata ancora fissata ed è questa la prossima tappa della difesa, nel tentativo di ottenere per il proprio assistito una misura cautelare meno afflittiva dopo che i giudici si sono pronunciati in merito alla richiesta anche degli altri imputati nei cui confronti il processo inizierà il prossimo 6 novembre.