Le ringhiere in ferro che fungono da corrimano per le scale e da parapetti all'interno del cimitero di Nettuno saranno sostituite.

È questo quanto si evince da una determina firmata dal dirigente dell'area Ambiente e Sanità del Comune - Benedetto Sajeva -, attraverso la quale è stata impegnata la somma di 40mila euro in favore di una ditta di Anzio, che si occuperà dei lavori all'interno del camposanto.

In particolare, saranno sostituiti circa 342 metri lineari di ringhiere, con la ditta che rimuoverà anche i manufatti esistenti e li invierà in discarica, provvedendo a lavorare sulle balconate dei gruppi di loculi 12, 13, 14, 16, 17, 18, 19 e delle relative scale di accesso, oltre alle scale di accesso ai gruppi 20 e 21.

Le nuove ringhiere saranno in ferro zincato a caldo, al fine di evitare - per quanto possibile - che la ruggine possa danneggiarle come accaduto per quelle attualmente esistenti.

Va sottolineato che questo intervento riguarda soltanto una parte del progetto che venne varato per la messa in sicurezza urgente del cimitero a ridosso del Santo Natale dell'anno scorso.

Data la situazione precaria delle ringhiere, infatti, il dirigente ha ritenuto opportuno scorporare la sostituzione di questi elementi in ferro dal resto dell'intervento, ossia quello relativo al risanamento conservativo delle sottobalconate.

Chiaramente, anche questo lavoro è piuttosto urgente: di conseguenza, nel giro di poco tempo si potrebbe assistere anche all'affidamento di quest'altro lavoro appena citato, visto che le aree in cemento armato delle sottobalconate sono in una condizione abbastanza "disagiata".
Intanto, la sostituzione delle balaustre e delle ringhiere rappresenta già un discreto passo in avanti.