Operazione per contrastare il fenomeno dei furti da parte delle gazzelle dei carabinieri che hanno denunciato all'autorità giudiziaria un uomo di 42 anni e una donna di 30 anni che devono rispondere dell'accusa di furto aggravato. I due uomini sono stati bloccati dal personale dell'Arma nel corso di un controllo in un noto negozio del centro. In base a quanto accertato dagli investigatori, i due ladri avevano oltrepassato le barriere della cassa occultando utensili edili del valore di 145 euro cercando anche di nascondere il bottino sotto un passeggino per neonati. Subito è scattato l'allarme e il tempestivo intervento dei carabinieri ha permesso di identificare e denunciare i due uomini e di restituire la refurtiva ai legittimi proprietari. Il servizio rientra nell'ambito delle attività di controllo predisposte dal Comandante Provinciale dei carabinieri il colonnello Gabriele Vitagliano per la prevenzione dei reati di natura predatoria, tra cui i furti negli esercizi commerciali. L'immediato intervento testimonia anche il pieno controllo delle forze dell'ordine quando scattano gli allarmi come quello dell'altro giorno in un noto negozio del centro della città.