Potrebbe non essere di Fabio Falzone il secondo corpo ritrovato nei giorni scorsi al largo di Anzio dalla Guardia costiera. Nelle scorse ore, infatti, si è fatta largo un'altra ipotesi: il corpo in avanzato stato di decomposizione potrebbe essere quello di un altro uomo, disperso nella zona di Capri dalla notte compresa fra il 10 e l'11 ottobre. Doron Nahshoni - questo il nome del 62enne israeliano scomparso in mare - non ha più dato notizie di sé dopo essersi allontanato da un gruppo di turisti che avevano affittato una barca a Procida. Il consolato israeliano ha quindi consegnato il dna dell'uomo all'autorità giudiziaria e, adesso, dovrà essere confrontato con quello del cadavere. Al momento, non sarebbe ancora disponibile il dna di Falzone per effettuare il medesimo raffronto.