«Tornare alla normalità non è semplice, i danni sono tantissimi, più di 800 segnalazioni tra immobili ed auto nelle zone colpite dal maltempo, oltre ad altre segnalazioni di allagamenti e serre scoperchiate nelle periferie. Le cifre ancora approssimative per la sistemazione delle proprietà private si aggirano sui 5.000.000 di euro, mentre per le proprietà pubbliche per cui abbiamo computi dettagliati che comprendono il rifacimento totale del Viale e la piantumazione ci aggiriamo sui 3.000.000 di euro». Sono i primi dati rilasciati dall'assessore all'Edilizia privata e Urbanistica Pierpaolo Marcuzzi, che informa anche come grazie al lavoro instancabile dei vigili del fuoco, delle protezioni civili e di alcune imprese, i rischi principali sono stati eliminati e le zone rosse da lunedì probabilmente torneranno accessibili. Ma se i rischi di crolli immediati sono stati risolti, restano «tantissime situazioni sui tetti privati da risolvere per evitare ulteriori pericoli a cose ed a persone. Per questo invitiamo i proprietari di case e gli amministratori di condominio ad avviare da subito le bonifiche delle parti ammalorate degli edifici come gli intonaci e le tegole spostate. Per agevolare queste operazioni abbiamo deliberato l'esenzione dai costi e procedure ordinarie con una delibera in cui vi è allegato un modello per comunicare semplicemente l'inizio lavori».

Insomma, burocrazia zero per non perdere tempo. «Molti edifici adiacenti al Viale e nel centro storico hanno bisogno della bonifica delle tegole, prima si provvede e prima il livello del pericolo andrà a calare. Capisco che sono costi immediati ed imprevisti, ma bisogna attivarsi per evitare guai maggiori. Una tegola che cade e causa danno durante il maltempo non rende responsabili, una che lo crea dopo diversi giorni sì. Per il rifacimento di parti strutturali e di tetti interi per cui serve il parere del Genio Civile si devono rispettare le procedure ordinarie», aggiunge. Infine, l'assessore pubblica i link per scaricare le delibere per iniziare i lavori.

DELIBERA PER INIZIARE I LAVORI DA SUBITO NELLE ZONE DANNEGGIATE DAL MALTEMPO

MODELLO COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI