Le forze dell'ordine hanno sgomberato due immobili, ubicati rispettivamente in Via Gran Sasso d'Italia, 12 e in Via Selene, 7, illegittimamente utilizzati da alcuni appartenenti ad un noto clan criminale Ciarelli-Di Silvio, già oggetto di confisca  decisa dall'Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata.

Si tratta di due unità abitative già acquisite nel patrimonio gestito dalla Agenzia Nazionale, costituite da un appartamento ed un villino oggetto di misura cautelare di tipo patrimoniale e della successiva confisca a coronamento delle attività di polizia giudiziaria condotte dalla Polizia di Stato/Questura di Latina nei confronti del gruppo criminale. I controlli sul territorio effettuati negli ultimi tempi avevano verificato l'avvenuta occupazione abusiva dei beni in questione, occorreva pertanto, ripristinare la legalità nel solco delle iniziative poste in essere sul territorio della Provincia.

Su impulso da parte della Prefettura di Latina in sede di "Nucleo di Supporto per i Beni Sequestrati e Confiscati", in data odierna una Task Force composta da Polizia Locale Comune – Servizi Sociali; Agenzia  Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata, coordinata dalla Questura, ha provveduto ad effettuare l'accesso nei beni in questione riconsegnando gli stessi al consegnatario designato.