Nuova udienza ieri in Tribunale del processo che si sta celebrando davanti al giudice Giorgia Castriota per l'operazione Super Job che lo scorso febbraio aveva portato a diversi arresti condotti dalla Guardia di Finanza per l'inchiesta sulle coop. In aula il pubblico ministero Giuseppe Bontempo ha ricostruito i fatti nei confronti di alcuni imputati e ha formulato le sue richieste di condanna:  tra i tre anni e otto mesi e i tre anni e dieci mesi per quattro imputati oltre ad una multa di 16mila euro.  Il processo riprenderà il prossimo 22 gennaio quando saranno discusse le posizioni di altri tre imputati e poi il 5 e il 19 febbraio a seguire è prevista la camera di consiglio e la sentenza del magistrato. La Guardia di Finanza aveva scoperto un sistema che sembrava perfetto per le coop e le indagini da Pavia avevano portato ad Aprilia e poi anche a Latina. Le coop nascevano e poi subito dopo morivano, era questo il sistema scoperto. L'inchiesta aveva portato all'arresto di 18 persone, otto in carcere e otto agli arresti domiciliari e al sequestro di 15 milioni di euro.