Con l'avvicinarsi delle festività natalizie torna puntuale l'allarme furti in città. Lo confermano le statistiche degli ultimi giorni che hanno fatto registrare una vera e propria impennata rispetto ai mesi precedenti, quando i colpi in abitazione erano quasi azzerati, complice la pressante attività di controllo delle forze dell'ordine. Gli specialisti dei furti sono tornati a colpire in città, come in periferia, praticamente a qualsiasi ora, senza temere neppure la presenza degli inquilini all'interno delle case. Il caso più eclatante si è registrato l'altra mattina in una delle traverse di via Romagnoli dove i ladri, pur di non passare per le scale condominiali, quindi rischiare di essere notati dai vicini, hanno raggiunto un appartamento al terzo piano scalando la facciata del palazzo. O meglio arrampicandosi lungo i tubi delle grondaie fino a raggiungere gli infissi dell'alloggio che avevano preso di mira. Il bottino tuttavia non è valso l'impresa perché i proprietari di casa hanno constatato l'assenza di un telefono e un computer.