Un'auto noleggiata a Nettuno per trasportare 50 chili di droga verso l'Austria.

E' questo quanto scoperto dalla polizia stradale di Vipiteno - che dipende da quella di Bolzano - nell'area di servizio Plose Est della A22, nel territorio di Bressanone e a poca distanza dal confine di Stato.

In particolare, un cittadino albanese e una ragazza che viaggiava con lui si trovavano sulla Peugeot noleggiata a Nettuno: una volta raggiunta l'area di servizio, però, hanno lasciato il mezzo e sono saliti su una Mercedes, guidata da un terzo uomo.

Questo atteggiamento ha insospettito gli agenti della Polstrada, che hanno quindi seguito il terzetto e bloccato la Mercedes al casello di Bressanone. Di conseguenza, è scattata prima la perquisizione dell'auto di marca tedesca, risultata pulita, poi quella della macchina affittata a Nettuno. All'interno del bagagliaio di quest'ultima la polizia stradale ha trovato i cinquanta chili di droga, suddivisi in tre scatoloni.

L'uomo, come detto incensurato, avrebbe ammesso le proprie responsabilità sul trasporto dello stupefacente, senza fornire dettagli sulla sua provenienza  o altro. E' verosimile, però, che la marijuana potesse finire in Austria.

La ragazza e il conducente della Mercedes, dopo le formalità di rito, sono stati rilasciati, poiché ritenuti estranei ai fatti; l'albanese, invece, è stato arrestato e condotto in carcere a Bolzano per l'ipotesi di reato di traffico di sostanze stupefacenti