Il Tribunale del Riesame di Roma ha rinviato ieri la decisione in merito all'istanza presentata dai difensori di Yusif Salia, il ghanese 32enne arrestato a Foggia con l'accusa di aver preso parte all'omicidio e alla violenza sessuale di gruppo di Desiree Mariottini. I giudici, hanno preso ulteriore tempo per decidere. Nei giorni scorsi, il Tribunale della libertà di Bari invece, aveva respinto la richiesta di scarcerazione dei legali del ghanese, per l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga. L'uomo infatti, era stato fermato il 26 ottobre scorso in una baracca del ghetto di Borgo Mezzanone, nel Foggiano. Al momento del fermo Salia fu trovato in possesso di 11 kg di marijuana, circa duecento grammi di hashish e di metadone.