E' stato condannato a quattro anni e sei mesi di reclusione e la prospettazione del pubblico ministero è stata accolta in pieno. E' questa la sentenza emessa ieri dal Collegio Penale del Tribunale di Latina nei confronti di un avvocato, accusato di mala gestione in merito alle procedure di due fallimenti per dei fatti relativi a dei conti nella contabilità che non tornavano. Ieri si è svolto l'ultimo atto del processo davanti ai magistrati e al collegio presieduto dal giudice Valentini,  al termine della sua requisitoria il pubblico ministero Valerio De Luca ha ricostruito i fatti e al termine del suo intervento ha chiesto la condanna a quattro anni e sei mesi di reclusione, mentre la difesa dell'imputato ha cercato di smontare le accuse e ha chiesto l'assoluzione. Al termine della camera di consiglio i giudici hanno condannato il professionista pontino, scontato che tra sessanta giorni, quando saranno depositate le motivazioni della sentenza le difese presenteranno ricorso in Corte d'Appello.